Ultima modifica: 7 Marzo 2020
Istituto Comprensivo Giusti-D'Assisi > Attività didattiche > Attività Palermo > Lezione di Coding col professor Bogliolo – seconde e quinte Palermo

Lezione di Coding col professor Bogliolo – seconde e quinte Palermo

Lezione di Coding col professor Bogliolo il 20/02/20 in due seconde e in due quinte di Via Palermo

 
“Con le seconde primarie abbiamo giocato a terra ed è successo qualcosa di inatteso. Dopo aver programmato un po’ la maestra Anna, è stata la volta dei piccoli e delle piccole Roby, che abbiamo guidato a percorrere un quadrato. 
Quando abbiamo messo tutte le istruzioni in fila, diversi bambini ci hanno notato le ripetizioni, ma uno ha detto che vedeva un ritmo. Gli ho detto che aveva ragione e che potevamo cantarlo (pa pa zum = avanti avanti sinistra, pa pa zum pa pa zum pa pa zum). Poi abbiamo tirato fuori gli strumenti che erano in un sacco (letteralmente, un sacco di strumenti). Quando io indicavo una carta verde, metà classe suonava strumenti squillanti e diceva PA, l’altra metà strumenti sordi e diceva ZUM. Abbiamo introdotto pause, accelerato e dopo un po’ di pratica, la robottina Anna ha chiuso gli occhi e si è lasciata guidare sulla scacchiera solo dalla musica, tenendomi la mano solo per prudenza. Finalmente abbiamo usato istruzioni di ripetizione con contatore e non solo. Abbiamo pure creato un loop infinito.
 

Con le quinte primarie siamo arrivati a riscoprire il codice esadecimale partendo dagli incroci stradali ed è stato intuitivo. 

Solo dopo un po’ ci siamo accorti che era quello con cui fare pixel art esadecimale, ma l’abbiamo fatta con il pensiero. Abbiamo eliminato la carta, io ho pensato un disegno e ho scritto alla lavagna il codice. Ragazze e ragazzi si sono concentrati e hanno ricostruito mentalmente il disegno. 
Così la codifica digitale ci ha consentito di trasferire un disegno dalla mia mente alla loro! Ed è venuto fuori qualcosa d’altro. Mi hanno chiesto cosa sarebbe successo se ci fossimo spinti oltre i 4 quadretti. Che pesi avrebbero avuto i quadretti oltre a 1, 2, 4 e 8? Naturalmente 16, 32, 64 e 128. Così siamo arrivati a codificare ogni riga da 8 quadretti con un byte e a calcolarne il valore decimale. E’ così che abbiamo scoperto che la codifica esadecimale è molto più pratica…
Decisamente una bella mattinata! Grazie a tutti!
 

prof. Bogliolo”

E per i bambini e noi insegnanti: un incontro molto atteso da tutti! Per la 5A è stata l’occasione per incontrare nuovamente il professore conosciuto durante il live dell’8 marzo 2016 e seguito spesso durante i suoi webinar in diretta e on demand nel corso di questi anni. Per tutti una grande emozione e la gioia di condividere un’esperienza arricchente e coinvolgente!!! Il professore vive e lavora ad Urbino e si trovava in Lombardia per impegni di lavoro. Grazie ancora professor Bogliolo per avere trovato il tempo di venire a trovarci tra un impegno e l’altro!!!




Questo sito utilizza cookies tecnici ed analytics. Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi